Ecco perché devi pubblicare solo video su Facebook

Posted by on Mar 2, 2016
Ecco perché devi pubblicare solo video su Facebook

Credo che sarai d’accordo con me se dico: bisogna puntare tutto sui video su Facebook. Basta aprire l’app del social network sul tuo smartphone o accedere al sito dal tuo computer per renderti conto che la maggior parte dei contenuti che appaiono nel newsfeed sono filmati, e che ultimamente ricevi decine di notifiche quando le pagine che segui trasmettono una diretta live. L’algoritmo di Facebook da qualche anno dà priorità ai video rispetto agli altri tipi di post, e da questa settimana, per di più, anche le dirette saranno “premiate” e mostrate più in alto nel newsfeed. Perciò se vuoi competere con gli altri publisher e mantenere l’audience che ti sei guadagnato con fatica devi cambiare strategia e avviare un processo di conversione al video.

Video su Facebook: così il Boston Globe ha ottenuto più visite che al sito

C’è chi nel mondo dell’informazione si sta accorgendo della rivoluzione che i video hanno innescato e ha preso come punto di riferimento non più il traffico verso il proprio sito web, ma le visualizzazioni dei video caricati direttamente su Facebook. Si tratta del Boston Globe, gruppo editoriale che gestisce due siti: BostonGlobe.com, che si può leggere pagando 99cent al giorno, e Boston.com, che è gratuito. Il Social Media Director dei due siti Matt Karolian ha raccontato al blog The Whip: “Come molti altri publisher, abbiamo visto una grande opportunità nel poter distribuire contenuti su Facebook in maniera nativa: nel 2015 Boston.com ha generato 12 milioni di visualizzazioni, che è di molti ordini di grandezza superiore a quanto eravamo capaci di raggiungere attraverso il nostro sito.” E la cronaca live delle primarie in New Hampshire ha dato ottimi risultati al quotidiano americano: lo streaming ha generato ben 50.000 views, più 10mila visite al sito.

Video su Facebook: il social network modifica l’algoritmo e “premia” il live streaming

Per il momento soltanto le pagine Facebook verificate (quelle che hanno la spunta blu) possono trasmettere le dirette: questo significa che chi possiede il badge di verifica, per lo più giornali, tv e VIP, sarà avvantaggiato rispetto a tutte le altre pagine. Le dirette, di solito, vengono trasmesse solo in occasione di eventi, ma vista la quantità di pagine che seguiamo dovremo abituarci a vederle sempre più spesso comparire tra le prime posizioni della home del social network.
Ad ogni modo, il 1 marzo Facebook, con un post a firma di Vibhi Kant e Jie Xu ha annunciato che sta lavorando ad un aggiornamento per far sì che i live video siano mostrati con maggiore frequenza nel newsfeed quando la diretta entra nel vivo. Stando a quanto detto dai due, comunque, le pagine non dovrebbero subire “cambiamenti significativi” in seguito a questa modifica.
Inoltre, secondo un’indiscrezione di Re/Code, riporta Engage.it, “il social network avrebbe intenzione di ingaggiare star di Hollywood e celebrities per il lancio del servizio. Facebook potrebbe inizialmente pagare i vip per usare Live e, una volta introdotte le inserzioni, dividere con loro le entrate pubblicitarie, seguendo le orme di YouTube“.
Per ora solo gruppi editoriali e personaggi pubblici possono fruire di questa funzione, ma presto Facebook aprirà il live a tutti gli utenti: si tratta di una grande occasione per ottenere la massima diffusione dei contenuti e raggiungere il maggior numero di utenti possibili. Ed è un’occasione da non perdere.

Seguimi su Facebook!


Facebook modifica ancora una volta l'algoritmo. Cosa cambia per utenti e pagine? Ve lo spiego in questo post ► http://goo.gl/kbPJc5

Pubblicato da MarcelloDettori.com su Martedì 2 febbraio 2016

Leave a Reply