Solo così puoi superare la crisi dell’engagement sui social media

Posted by on Mar 3, 2016
Solo così puoi superare la crisi dell’engagement sui social media

Anche per te è sempre più difficile ottenere engagement sui social media? Probabilmente sì, dato che ci stiamo dirigendo verso un web in cui avere successo sarà sempre più difficile per le piccole imprese e in cui solo i contenuti migliori emergeranno, a tutto vantaggio di chi possiede più risorse da investire. Difficile non significa, però, impossibile: per mantenere lo stesso livello di coinvolgimento che avevi in passato, o addirittura incrementarlo, devi fare uno sforzo maggiore per creare una vera community, cioè un gruppo di followers che non aspetta altro che i tuoi post appaiano nei propri newsfeed. E per farlo, oltre a una buona dose di creatività, ci vuole tempo.

L’engagement aumenta creando una community

Nei primi tempi di vita Facebook era facile ottenere interazioni e la condivisione di articoli era un business per i siti che basavano la loro attività social sul click baiting, la pratica che consiste nel portare traffico al proprio sito facendo uso di titoli sensazionalistici, ingannevoli e fuorvianti. Poi, con la scusa di mettere a freno il fenomeno, il social network di Mark Zuckerberg ha deciso di chiudere i rubinetti e il reach organico dei post si è ridotto. In realtà, più che fermare il click baiting, Facebook ha iniziato a filtrare i contenuti, facendo apparire nel newsfeed soltanto quelli con più interazioni. A subire i danni maggiori, infatti, non sono state tanto le pagine che utilizzavano questo metodo per ottenere visite, ma brand, aziende e publisher che non riescono a sfruttare i meccanismi con cui i contenuti si diffondono sui social media. Chi ha avuto successo, e continua ad averlo, è chi è riuscito a coinvolgere di più i propri fan, vedi pagine come Commenti Memorabili. Chi invece ha preso in giro i propri lettori con il click baiting potrà andare avanti finché ci saranno nuovi followers, poi la pacchia finirà.
Nei prossimi anni, però, emergere nei feed di app e social network sarà sempre più arduo, sia alla luce di quanto appena detto, sia perché i contenuti pubblicati ogni giorno continueranno ad aumentare, tanto che qualcuno ha parlato di ‘Content Shock’. Una via percorribile per affrontare il problema e uscirne vincitori è quindi quella di costruire una forte comunità attorno a noi: dobbiamo diventare indispensabili per i nostri seguaci e far sì che siano loro a cercare noi, e non viceversa. Impossibile? No, alcuni ci riescono.

Seguimi su Facebook!

Sei presente sui social, ma non ottieni i risultati sperati? Ti mostro la strategia giusta per promuovere il tuo brand ► http://goo.gl/1xBnE9

Pubblicato da MarcelloDettori.com su Lunedì 29 febbraio 2016

Leave a Reply