Come acquisire 45 milioni di fan su Facebook in 9 mesi

Posted by on Mar 19, 2016
Come acquisire 45 milioni di fan su Facebook in 9 mesi

ATTENZIONE, non starò a raccontarvi come aumentare i vostri fan su Facebook. Se state leggendo questo articolo vuol dire che già conoscete bene i social media, ma, come ogni professionista che si rispetti, volete tenervi informati sugli ultimi trend del settore. Oggi vi parlerò del caso di Tasty, la pagina Facebook lanciata da Buzzfeed nel luglio scorso, che in 9 mesi ha raggiunto 45 milioni di follower. Pubblicità? Forse, ma dietro le ragioni del suo successo c’è molto di più, come vi spiego di seguito.

I 5 segreti del successo di Tasty: così ha ottenuto 45 milioni di fan su Facebook in 9 mesi

I fattori di successo di Tasty sono legati sia ad un’ottima conoscenza delle dinamiche che regolano la diffusione dei contenuti su Facebook (il famigerato algoritmo), sia del comportamento degli utenti. Vediamo come questa pagina Facebook ha ottenuto così tanti fan in così poco tempo.


1) Argomento specifico

fan-facebook

Oggi chi soffre di più su Facebook sono le pagine generaliste. I social media principali (Facebook, di recente Twitter e pochi giorni fa anche Instagram) hanno modificato i loro algoritmi per mostrare agli utenti solo i post più rilevanti e quelli che gli interessano di più. Non a caso, chi si concentra su un solo argomento oggi riesce a ottenere livelli di coinvolgimento più alti rispetto a chi pubblica di tutto. E Tasty lo fa, proponendo soltanto ricette ai propri fan.


2) Pubblico popolare

social-media-food

Puntare su un tema specifico premia, soprattutto se quel tema è molto sentito a livello popolare: ad esempio Tasty si concentra sulle ricette, e chiunque è interessato al cibo. Non una novità, ma oggi questo punto è più che mai importante e troviamo esempi anche in Italia: Mamme che scrivono messaggi su WhatsApp, Commenti Memorabili e Calciatori Brutti sono solo alcuni.


3) Video per i dispositivi mobili

video-mobile

Una parte consistente degli utenti accede ai social network tramite smartphone (in Italia sono 24 milioni su 28). Questo ha conseguenze dirette su come gli utenti interagiscono con i contenuti che pubblichiamo: benissimo i filmati, ma su mobile, ha rilevato da una ricerca congiunta di Facebook e Twitter, tendiamo a guardare i video molto più velocemente di quanto facciamo su desktop o alla TV. E infatti i video di Tasty non durano quasi mai più di 1 minuto, sono in time lapse e sono spesso provvisti di testo, dato che dal cellulare spesso si guardano i video in modalità silenziosa.


4) Video caricati direttamente su Facebook

video_su_facebook

Il grafico che vedete sopra mostra i dati di una ricerca di Social Bakers che prende in considerazione 670mila post pubblicati da 4.445 pagine di brand su Facebook tra il 1 ottobre 2014 e il 1 febbraio dello stesso anno. Dallo studio è emerso che i video avevano un reach organico (il numero di persone che raggiungiamo sul social network con i nostri post) dell’8,71%, molto più alto del 5,77% degli status e del, 5,29% e 3,73% ottenuto rispettivamente da link e foto. I dati non sono recenti, ma il formato video continua a essere quello con cui si coinvolgono più utenti. Tasty condivide solo video caricati direttamente sulla sua pagina.


5) Niente link e pubblicità

facebook-ads

Gli utenti non vogliono vedere pubblicità e non vogliono dover cliccare su link che portano a siti che magari hanno tempi di caricamento eterni. E Tasty infatti offre i contenuti direttamente su Facebook. Come monetizzare? Questo può essere un problema, ma Tasty probabilmente in futuro proporrà video sponsorizzati sul modello di “Caro gattino”, che potete vedere sotto:



L’articolo ti è stato utile? Seguimi su Facebook!

Che ci piaccia o no, il magnate americano sta riscuotendo grande successo sui social. Ecco il suo segreto ► http://goo.gl/Qh40T8

Pubblicato da MarcelloDettori.com su Venerdì 18 marzo 2016

Leave a Reply