L’aggiornamento di Twitter funziona: le interazioni aumentano

Posted by on Apr 11, 2016
L’aggiornamento di Twitter funziona: le interazioni aumentano

Qualche mese fa l’annuncio dell’aggiornamento dell’algoritmo di Twitter non era stato accolto con favore dai suoi utenti, che anzi avevano fatto partire l’hashtag #RIPTwitter, come a dire che quella scelta avrebbe condannato il social al declino.

La modifica consiste nel mostrare in alto nel feed i tweet che più possono interessare agli utenti. Un po’ come avviene su Facebook. Non si è trattato, però, di un cambiamento radicale, come nel caso del social network di Mark Zuckerberg, ma di un piccolo aggiornamento che interessa i primissimi post. Basta infatti scorrere un po’ verso il basso per ritrovare i tweet in ordine cronologico.

L’aggiornamento di Twitter funziona: più tempo speso e engagement

L’aggiornamento verrà gradualmente esteso a tutti gli utenti di Twitter, ma inizialmente il nuovo algoritmo è stato testato solo su un gruppo limitato di utenti. Come riporta su Slate Will Oremus, Twitter ha studiato attentamente le loro reazioni e i primi feedback sono stati positivi: da quando la modifica è stata apportata alla timeline Twitter notato che sono in pochi a ripristinare l’interfaccia classica.

Per tornare alla visualizzazione normale basta accedere alla pagina “Impostazioni”, che apre automaticamente la sezione “Account” e deselezionare l’opzione “Mostrami i migliori Tweet per primi“.

Ad ogni modo, stando a quanto dichiarato dal portavoce di Twitter a Slate, chi decide di visualizzare i tweet più rilevanti tende ad interagire di più e spendere più tempo nel social network. La mossa di Twitter ha apportato un incremento in termini di:

– Preferiti per utente
– Retweet per utente
– Risposte per utente
– Nuovi tweet per utente
– Uso giornaliero

Una buona notizia per gli utenti e per Twitter, ma non per publisher e marketer, che troveranno sempre più difficoltà ad apparire fra le prime posizioni. Come ho spiegato in un altro post, un modo per sfruttare al meglio gli algoritmi, che su Facebook ha funzionato, può essere pubblicare di più per raggiungere un pubblico più ampio, e, di conseguenza, aumentare le interazioni, così da essere premiati.

L’ideale, comunque, rimane sempre pubblicare pochi post che “spaccano”.

Seguimi su Facebook se vuoi ricevere aggiornamenti su come usare i social media

Un'occasione persa ► http://goo.gl/6yJSjh

Posted by MarcelloDettori.com on Thursday, April 7, 2016

Leave a Reply