L’era dell’Informazione è finita, inizia l’età dell’Esperienza

Posted by on Mag 31, 2016
L’era dell’Informazione è finita, inizia l’età dell’Esperienza

Un’altra rivoluzione è in arrivo. Dopo il web 2.0, l’era dell’informazione, ci sarà secondo Mike Wadhera, fondatore di Involver e contributor su Techcrunch, una nuova età, quella dell’esperienza.

Nel suo post Wadhera osserva come il declino dei post su Facebook sia un segnale di questo cambiamento: le foto e gli stati pubblicati dagli utenti sono diminuiti del 21% tra il 2014 e il 2015. Mentre nuove app come Snapchat sono in rapida ascesa.

Il social network di Mark Zuckerberg è tipico, secondo Wadhera, dell’Era dell’Informazione, dominata dai computer e in cui i giganti del web hanno l’obiettivo di creare ordine dal caos della rete. Basti pensare a Google, la cui mission è proprio quella di “organizzare le informazioni a livello mondiale”, o ai trending topics e gli hashtag di Twitter, che raccolgono in un unico spazio tutti i commenti relativi ad uno specifico tema.

Altra caratteristica dell’era dell’informazione è l’accumulazione: “La mia identità è la somma di tutte le informazioni che ho salvato — testi, foto, video e pagine web”, leggiamo su Techcrunch. Ovvero il nostro avatar è rappresentato da tutti i post che pubblichiamo.

Con Snapchat finisce l’era dell’Informazione e inizia l’età dell’Esperienza

Con Snapchat, invece, assistiamo ad un cambiamento radicale: si parte sempre dalla fotocamera e da te, e non c’è una timeline dei post che pubblichi. Vivi il presente: foto e video si autodistruggono dopo 24 ore. E non puoi commentare, devi limitarti a guardare video e foto dei tuoi amici.

E mentre i link tradizionali ottengono sempre meno coinvolgimento, Facebook introduce novità come il live, dandogli priorità nel newsfeed, e investe nella realtà virtuale. Si sta preparando al passaggio alla nuova età, in cui l’identità virtuale e quella reale saranno ancora più vicine.

Leave a Reply